UN GIARDINO SU MISURA di Giuseppe Moccia

 

 

Nel quartiere Mirafiori Sud di Torino, che già nel XVI nasceva come agglomerato rurale intorno al Castello Miraflores, con il dopoguerra e la presenza dello stabilimento industriale, molti operai della FIAT iniziarono a coltivare orti informali. La città è cresciuta intorno agli orti e adesso un progetto chiamato Miraorti tende a rivalutare la zona e a ridare un senso a queste zone periferiche.

Giuseppe Moccia si è innamorato del luogo, del quartiere e ha iniziato un lungo ed attento percorso fotografico nel quale ci accompagna lentamente in una realtà che da cittadina diventa bosco, campagna, orto. Il paesaggio si lascia trasformare dalla mano di uomini e donne con il desiderio di distrarsi dal lavoro in fabbrica.

L’assenza della figura umana in queste immagini non è sintomo di abbandono, ma una scelta da parte dell’autore di ritrarre l’uomo attraverso le opere d’ingegno da lui create in collaborazione con la natura. Un’ode alla bellezza non fine a stessa, non mera questione estetica, ma piuttosto un amore puro per la vita che cresce dalla terra.

Una ricerca antropologica fatta per immagini con l’intento di sensibilizzare il pubblico alle opportunità che la terra e di conseguenza gli orti possono dare. Considerare la natura che circonda le realtà cittadine non solo come parco da osservare, ma come terreno di sperimentazione per immaginare e vivere un nuovo tipo di verde pubblico, finalizzato anche alla produzione.

Annalisa D’Angelo

 


01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26

www.peppemoccia.com