6371045713_1f42196903

L’aiuola di Massimo all’ orto collettivo

Erika è venuta a conoscenza del progetto Miraorti frequentando la Casa nel Parco di Mirafiori (sede anche della cooperativa Biloba). Erika è un educatrice che segue Massimo, ragazzo diversamente abile, con un progetto di affido del Comune. Il compito di Erika è quello di portarlo a spasso per divertirsi e conoscere persone nuove. Vanno al cinema, ad un corso di teatro e ogni tanto a mangiare una pizza con qualche amico. Massimo ha sempre manifestato interesse per le piante e alla proposta di avere un aiuola in un orto collettivo dove andare a coltivare settimanalmente ha mostrato grande entusiasmo. Ora sul principio di un nuovo anno nell’orto collettivo, Erika ci racconta l’esperienza del primo anno.

Io e Massimo abbiamo iniziato a occuparci di un’aiuola dell’orto di Miraorti nella primavera scorsa, perché Massimo mi ha detto tante volte che a lui piace molto occuparsi delle piante al centro diurno dove va tutti i giorni. Quando gli ho chiesto che lavoro gli piacerebbe fare mi risposto qualche volta “il giardiniere”! Io non ho il pollice verde, anzi direi tutto il contrario, ma mi piace l’idea di poter passare un po’ di tempo svolgendo un’attività pratica all’aria aperta.
Quindi per cominciare abbiamo chiesto l’aiuto di un amico “esperto di orti” che ci ha insegnato che la cosa più importante da fare all’inizio è preparare bene il terreno: il primo giorno allora abbiamo rastrellato bene la terra e tolto tutte le erbacce cercando di farlo bene e fino alla radice in modo che poi non ricrescano.

Aiuola di Erika e Massimo 18 Aiuola di Erika e Massimo 8 Aiuola di Erika e Massimo 9

Dopo questa operazione abbiamo compattato bene la terra camminandoci sopra e finalmente abbiamo piantato un po’ di “piantini” e seminato. Abbiamo diviso in diverse zone con delle pietre trovate sul posto per dargli un aspetto più ordinato. Abbiamo piantato: i girasoli giganti, il basilico, i ceci, le fragole, le patate, fiori. Massimo ci ha aiutato mettendo i semini e le patate nei fori che abbiamo preparato per accoglierli.

Aiuola di Erika e Massimo 10 Aiuola di Erika e Massimo 12 Aiuola di Erika e Massimo 13

Poi abbiamo bagnato bene tutto. Siamo tornati ogni settimana per bagnare le piante e fare un po’ di pulizia togliendo le erbacce. E’ stato veramente emozionante vedere tutti i cambiamenti che avvengono in primavera e in estate tra una settimana e l’altra, il basilico è cresciuto benissimo e ci ha dato molta soddisfazione, a maggio abbiamo visto comparire ovunque le bellissime rose che hanno piantato gli altri “giardinieri” di Miraorti.

Aiuola di Erika e Massimo 14 Aiuola di Erika e Massimo 4

Abbiamo sperimentato che a volte è un po’ faticoso lavorare la terra, soprattutto nei giorni d’estate quando fa molto caldo, abbiamo combattuto contro le zanzare, ma allo stesso tempo abbiamo provato molta soddisfazione a toccare la terra, a fare qualcosa di concreto e a veder crescere le cose piantate da noi.

Aiuola di Erika e Massimo Aiuola di Erika e Massimo 1 Aiuola di Erika e Massimo 2 Aiuola di Erika e Massimo 3

La cosa che ci ha più meravigliato è stato veder crescere i girasoli che sembrava non avessero limiti, hanno quasi raggiunto in altezza il muretto di divisione! Massimo è stato molto orgoglioso dei nostri girasoli giganti e gli è piaciuto molto dover trovare delle soluzioni per sostenere i gambi dei girasoli sempre più pesanti, cercare i bastoni e legarli.

Aiuola di Erika e Massimo 17 Aiuola di Erika e Massimo 16

Abbiamo invitato diversi amici a vedere il nostro orto e abbiamo fatto insieme qualche pic nic e una festa nel gazebo. Dopo l’estate siamo tornati a lavorare all’orto. Ora ci stiamo occupando di sistemare il terreno per ritornare a seminare per un nuovo anno.

Aiuola di Erika e Massimo 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *