70

Zac Bottière Chenaie, Nantes/3

A Nantes uno dei mezzi per uno sviluppo sostenibile della città è quello di creare aree coltivabili nel tessuto urbano. Addossati agli spazi verdi o lungo i corridoi ecologici, questi spazi coltivati favoriscono la biodiversità in città arricchendo la flora e offrendo un rifugio per la fauna, oltre ad avere un’importante funzione sociale. Per questi motivi nei nuovi eco-quartieri sono sempre previsti anche degli orti.

Ne abbiamo visitato uno, la Zac Bottière Chenaie, dove agli spazi verdi è stata data molta importanza. Si tratta di un quartiere misto di case popolari, ediizia convenzionata e edilizia normale, come potete vedere dalle foto la qualità architettonica è molto alta.
Il progetto paesaggistico è dell’Atelier De Paysage Bruel Delmar.

Bottière Chenaie 3 Bottière Chenaie 2 Bottière Chenaie 14

Bottière Chenaie 17 Bottière Chenaie 19 Bottière Chenaie 5 Bottière Chenaie 7 Bottière Chenaie 6 Bottière Chenaie 8 Bottière Chenaie 10 Bottière Chenaie 11 Bottière Chenaie 12 Bottière Chenaie 4 Bottière Chenaie 13 Bottière Chenaie 15 Bottière Chenaie 16 Zac Bottière Chenaie 1

Grande cura è stata posta ai capanni: di grandi dimensioni, provvisti di pergola, compostiere e recuperazione dell’acqua piovana. Per quanto riguarda l’approvvigionamento in acqua c’è un doppio sistema: recuperazione di acqua piovana e acqua di falda grazie ai pozzi provvisti di pompa eolica che fanno risalire in alto l’acqua in una cisterna e la redistribuiscono nei serbatoi dei capanni adiacenti.
Il costo per ogni orto comprensivo di capanno, recinzione e messa in opera è stato di 14 000€ contro la spesa media di un orto normale di 9 000€.
Ci sono dei bagni comuni, toilet compost a cui si accede con una chiave, e un grande tavolo per i pic-nic.

Bottière Chenaie 18

Alcuni orti preesistenti, come si può vedere da questa foto, sono rimasti e sono una sorta di ibrido tra quelli nuovi (cisterne e recinzioni) e quelli vecchi (accesso carrabile e capanno).

Su Flickr trovate l’album completo

Un pensiero su “Zac Bottière Chenaie, Nantes/3

  1. Luigi Greco

    Complimenti! recensire riferimenti progettuali come questi aumenta la possibilità di realizzare interventi del genere anche in Italia. Aldilà degli spam internet è una fonte inesauribile di ispirazione per designer e architetti che si trovano di fronte a un foglio bianco.

    Luigi

    Replica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *