77

Murs à pêches

Referenze estere, Montreuil in Île de France.

Murs à pêches  7

Murs à pêches è il nome che indica un’area di 37 ettari situata a Montreuil nelle prima cintura parigina. Si tratta di un sito dove è stata coltivata la pesca dal 17° secolo. Peschi a spalliera addossati a dei muri cavi orientati nord-sud che permettevano di immagazzinare calore durante la giornata e rilasciarlo durante la notte. In questo modo si aveva una maturazione precoce delle pesche. Grazie all’esposizione e alle continue cure i frutti potevano raggiungere il peso di 400 grammi. La coltivazione termina nel 19° secolo quando la ferrovia permise l’arrivo di pesche dalla Francia meridionale con grande anticipo rispetto a quelle coltivate a Montreuil.

Murs à pêches  9

Negli ultimi 20 anni fronte ad una pressione edilizio-speculativa crescente diverse associazioni e gruppi di abitanti si sono impegnati nella difesa e salvaguardia di questo luogo, grazie a queste iniziative 8,5 ettari nel 2003 sono stati vincolati come Patrimonio Nazionale. Ora l’area è oggetto di uno studio da parte della municipalità per definire la destinazione d’area.

Murs à pêches  3

Nel mese di giugno l’abbiamo visitata, siamo stati accolti dalle diverse associazioni che coltivano e si prendono cura dell’area per evitarne il degrado. Organizzano anche un festival ogni estate con spettacoli, concerti, animazioni e dibattiti. Durante l’anno le associazioni, una decina, ciascuna specializzata in ambito diverso, portano avanti iniziative di divulgazione su diverse tematiche quali: la biodiversità, la permacoltura, la coltivazione biologica, il reinserimento sociale, l’apicoltura…

affiche-11-festival2

Queste alcune delle associazioni presenti:

-L’associazione “Murs à pêches” porta avanti diverse azioni in ambito dalla conservazione patrimoniale, orticola e culturale per le difesa dell’area. Si occupa di tre parcelle chiuse da mura, occupate da un orto collettivo, un giardino di erbe aromatiche e un frutteto con varietà storiche a spalliera.

“Lez’arts dans les murs” è uno spazio culturale per concerti e azioni di sensibilizzazione all’ambiente. Hanno un orto collettivo, un frutteto, un giardino didattico e un ristoro estivo.

-“Le Jardin de la lune” giardino di ispirazione medievale con collezioni di piante medicinali, tintorie e cerealicole.

“Le sens de l’humus” associazione che si occupa di permacoltura e di metodi di giardinaggio biologico con particolare attenzione alla vita del suolo, le tecniche di miglioramento e conservazione della fertilità e il compostaggio.

Murs à pêches  5

Questa esperienza mostra come l’associazionismo e le azioni dal basso possano avere un ruolo decisivo nella conservazione del patrimonio ambientale e far riscoprire pratiche produttive tradizionali oggi abbandonate.

Su Flickr trovate l’album completo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *