5113747467_7199dbc63a_m

Mirafiori: dov’è il Sangone?/1

Primo sopralluogo per miraorti

Il 6 ottobre abbiamo fatto la prima visita al sito, con noi Marie che lo scopre per la prima volta.

Il parco Colonnetti

Partendo dal parco Colonnetti cerchiamo di tenerci il più vicino possibile al torrente. L’idea è quella di costeggiare l’acqua. In un’area da poco messa a posto, ma che di fatto si trova interclusa e poco frequentata, un gruppo di rom, donne e bambini vi stazionano, Rolex e Pepsi (sic) dopo l’esperienza scolastica estiva alla Casa del Parco insistono perché li si porti a scuola.

Subito più sotto diversi depositi di cassette e bancali; come il vicino deposito di materiali edili nessuno sembra preoccuparsi per il fatto di trovarsi in piena zona inondabile.
Proseguiamo e incontriamo gli orti regolamentati, ci facciamo aprire e visitiamo gli orti. Ci scambiano per la Circoscrizione e siamo chiamati a pronunciarci su questioni spinose come l’erba del vicino troppo alta lungo il confine.

Negli orti regolamentati

Mirafiori 6-10-2010 1 Mirafiori 6-10-2010 2

L’età media è molto alta, un vago ambiente da cronicario. Un tubo sfilatosi da un rubinetto sta allagando un orto, nessuno si muove, lo chiudiamo. Gli spazi comuni sono in pessime condizioni, comune sembra corrispondere a “di nessuno”.

Oltre, in un area che crediamo ancora a parco, ci ritroviamo in una strada chiusa da un cancello, scavalchiamo e superiamo un campo a gerbido/parcheggio chiuso da orti. Visitiamo il vivaio di alberi da frutto, moltissime varietà, tutte in vaso, il giardiniere dotato di mascherina lavora alacremente per irrorare di diserbante i camminamenti.
Passiamo davanti alla bella chiesa barocca delle borgata Mirafiori, e ci troviamo davanti ad una sbarra di ferro chiusa da un lucchetto, ci scostiamo e la oltrepassiamo verso la strada sterrata. Spieghiamo a Marie che quello che abbiamo appena superato è l’ingresso principale di un parco cittadino grande una quindicina di ettari il “Parco Piemonte”. Marie stenta a crederci.

Mirafiori 6-10-2010 3 Mirafiori 6-10-2010 15 Mirafiori 6-10-2010 14

Il parco Piemonte

Superiamo la “Cascina Parco Piemonte” attualmente occupata da un pastore con una cinquantina di pecore, in futuro dovrebbe essere assegnata con un contratto della durata di cinquant’anni per incentivare la produzione agricola e l’allevamento in città.
Siamo sempre alla ricerca del torrente che per il momento abbiamo solo intravisto e non siamo ancora riusciti a raggiungere, ci ricordiamo di uno stretto passaggio fra due orti riconoscibile per la presenza di rete arancione da cantiere, lo imbocchiamo ma poi siamo costretti a tornare indietro, l’ultima piena ha abbattuto degli alberi che impediscono il passaggio. Niente, risaliamo, un elegante divano di pelle bianca ci invita ad una pausa, resistiamo perché il cammino è ancora lungo.
Superiamo il campo sinti e (con molte difficoltà) corso Unione Sovietica, ci inteneriamo di fronte al minuscolo cimitero di Mirafiori completamente schiacciato tra depositi e uffici. Attraversiamo la zona industriale dove l’incolumità del pedone è stata l’ultima preoccupazione dell’urbanista e ritorniamo su strada del Drosso. Superati alcuni campi e stabilimenti industriali raggiungiamo gli orti.

Mirafiori 6-10-2010 4 Mirafiori 6-10-2010 5

3 pensieri su “Mirafiori: dov’è il Sangone?/1

  1. Pingback: Mirafiori: dov’è il Sangone?/2 « miraorti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *